Home
LA NUOVA DISCIPLINA ANTI CORRUZIONE PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Lunedì 01 Dicembre 2014 10:35

"LA NUOVA DISCIPLINA ANTI CORRUZIONE"

VENERDI' 5 DICEMBRE 2014

LAGONEGRO- MIDI HOTEL

10 CREDITI

scarica la brochure

Allegati:
Scarica questo file (CONVEGNO.5.12.2014.pdf)CONVEGNO.5.12.2~.pdf1215 Kb
Ultimo aggiornamento Lunedì 01 Dicembre 2014 11:07
 
Componenti Commissione Distrettuale di Disciplina 2015-2018 Lagonegro PDF Stampa E-mail

Verbale Votazione

 
ELENCO AMMESSI ALLE PROVE ORALI 2013-2014 PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Martedì 17 Giugno 2014 07:16

ELENCO CANDIDATI AMMESSI ALLE PROVE ORALI

Ultimo aggiornamento Giovedì 17 Luglio 2014 07:56
 
PCT PDF Stampa E-mail
Giovedì 29 Maggio 2014 20:47

PROCESSO CIVILE TELEMATICO

Preg.mi Avvocati,

è a Voi noto che a decorrere dal 30/06/2014 diverrà obbligatorio il deposito telematico degli atti processuali per le cause di competenza dei Tribunali, (PCT  - Processo Civile Telematico), ai sensi dell’art. 16 bis DL 179/2012,  introdotto dall’art. 19 L. 228/2012 (c.d. Legge di Stabilità).

Si evidenzia che, per accedere alle funzionalità del PCT, è indispensabile dotarsi di firma digitale, mantenere attiva la propria PEC e dotarsi di una applicazione per la creazione della cosiddetta “busta telematica”.

Nell’ambito della collaborazione con Lextel Spa relativa alla fruizione dei servizi telematici attraverso il portale di accesso alla giustizia www.accessogiustizia.it, l’ordine ha aggiornato la convenzione integrando nel portale i servizi relativi al deposito telematico.

Attraverso il portale sarà possibile:

- istruire il fascicolo, importando i dati da Polisweb (per gli atti in corso di causa)

- generare la busta telematica

- inoltrarla automaticamente a mezzo PEC alla cancelleria di destinazione

- associare automaticamente al fascicolo le relative comunicazioni PEC provenienti dalla cancelleria

- pagare il contributo unificato dal proprio conto corrente di studio, a mezzo bollettino postale, a mezzo carta di credito

L’applicazione, utilizzabile tramite internet, ha le seguenti caratteristiche:

- accesso con firma digitale rilasciata da qualsiasi ente certificatore autorizzato (la Regione Basilicata rilascia GRATUITAMENTE la firma digitale che è a tutti gli effetti equivalente a quella rilasciata sin ora dalla Lextel; pertanto chi non ne è in possesso, può ritirarla presso gli sportelli della Regione)

- nessun programma gestionale di studio da acquistare ed installare sul pc

- nessun costo fisso iniziale: è possibile regolare il costo del servizio di deposito "a fascicolo"

 

L'Ordine, in collaborazione con la Lextel, renderà, quanto prima possibile, disponibili corsi pratici di formazione.

Distinti saluti
La Segreteria del COA
Dott.ssa A. Falabella

 
DEPOSITO TABELLA 2014 - 2016 - integrazione PDF Stampa E-mail
Lunedì 12 Maggio 2014 08:18

Tabella 2014 -2016

Ultimo aggiornamento Lunedì 16 Giugno 2014 09:37
 


Pagina 1 di 4

Decreto 2 luglio 2012 - Adeguamento dei limiti di reddito per l'ammissione al patrocinio a spese dello Stato

2 luglio 2012

(pubbblicato in Gazzetta Ufficiale n. 250 del 25 ottobre 2012)

IL CAPO DEL DIPARTIMENTO
per gli affari di giustizia del Ministero della giustizia

di concerto con

IL RAGIONIERE GENERALE DELLO STATO 
del Ministero dell'economia e delle finanze

Visto l'art 76 del Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di spese di giustizia, approvato con D.P.R 30 maggio 2002, n. 115, che fissa le condizioni reddituali per l'ammissione al patrocinio a spese dello Stato;

Visto l'art. 77 del citato Testo Unico che prevede l'adeguamento ogni due anni dei limiti di reddito per l'ammissione al patrocinio a spese dello Stato in relazione alla variazione, accertata dall'Istituto Nazionale di Statistica, dell'indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati, verificatesi nel biennio precedente;

Visto il decreto dirigenziale emanato in data 20 gennaio 2009 dal Ministero della Giustizia di concerto con il Ministero dell'Economia e delle Finanze, con il quale, con riferimento al periodo 1° luglio 2004-30 giugno 2006 ed al periodo 1° luglio 2006-30 giugno 2008, e' stato aggiornato in euro 10.628,16 l'originario importo fissato dall'art. 76, comma 1, del D.P.R. n. 115/02;

Ritenuto di dover adeguare, per il periodo relativo al biennio 1° luglio 2008-30 giugno 2010 il predetto limite di reddito fissato in euro 10.628,16;

Rilevato che nel periodo relativo al biennio considerato, dai dati accertati dall'Istituto Nazionale di Statistica, risulta una variazione in aumento dell'indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati pari ad 1,3%;

Decreta:

L'importo di euro 10.628,16, indicato nell'art. 76, comma 1, del D.P.R. n. 115/02, cosi' come adeguato con decreto del 20 gennaio 2009, e' aggiornato in euro 10.766,33.  
Il presente decreto verra' pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

Roma, 2 luglio 2012

Il capo del dipartimento per gli affari di giustizia del Ministero della giustizia
Selvaggi

Il ragioniere generale dello Stato del Ministero dell'economia e delle finanze 
Canzio

Registrato alla Corte dei conti il 9 agosto 2012 
Registro n. 7 Giustizia, foglio n. 345